Alternanza Scuola - Lavoro

L'alternanza scuola-lavoro, istituita tramite Legge 53/2003, Decreto Legislativo n. 77 del 15 aprile 2005, e successive modificazioni, ultima quella della Legge n. 107/2015, rappresenta una modalità di apprendimento mirata a perseguire le seguenti finalità:

  • collegare la formazione in aula con l’esperienza pratica in ambienti operativi reali;
  • favorire l’orientamento dei giovani valorizzandone le vocazioni personali;
  • arricchire la formazione degli allievi con l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro;
  • realizzare un collegamento tra l’istituzione scolastica, il mondo del lavoro e la società;
  • correlare l'offerta formativa allo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio.

Nel nostro Paese la collaborazione formativa tra scuola e mondo del lavoro ha registrato in tempi recenti importanti sviluppi in due direzioni:

  • il potenziamento dell’offerta formativa in alternanza scuola lavoro, previsto dalla legge 13 luglio 2015, n. 107;
  • la valorizzazione dell’apprendistato finalizzato all’acquisizione di un diploma di istruzione secondaria superiore, in base alle novità introdotte dal decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81, attuativo del JOBS ACT1.

Il potenziamento dell’offerta formativa in alternanza scuola lavoro trova puntuale riscontro nel comma 33, della legge 13 luglio 2015, n.107, recante “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”, che ha inserito organicamente questa strategia didattica nell’offerta formativa di tutti gli indirizzi di studio della scuola secondaria di secondo grado come parte integrante dei percorsi di istruzione.

La recente normativa in materia di istruzione si caratterizza, tra gli altri aspetti, per la volontà di valorizzare le esperienze di alternanza scuola-lavoro, a partire dal quindicesimo anno di età, come modalità didattica applicabile a tutti gli indirizzi della scuola secondaria. L’attività di alternanza scuola-lavoro non costituisce rapporto di lavoro.

 

LA NOSTRA ALTERNANZA

Nel nostro Istituto l'ASL ha da sempre rivestito un ruolo cardine, oggi declinato secondo le più innovative ed efficaci modalità: progettazione condivisa con le aziende, partnership di eccellenza, opportunità occupazionali, stage all'estero.

Particolare cura viene posta nella fomazione degli alunni in merito alla sicurezza: tutti gli alunni sin dal primo anno vengono istruiti relativamente allla tematica della sicurezza nei luoghi di lavoro, affrontata con professionalità e competenza da tutti i nostri docenti e tecnici di laboratorio (leggi la circolare a.s.17-18)

La valenza formativa dell'alternanza tra periodi di studio in aula e momenti di formazione in azienda, come apprendimento attraverso l'esperienza pratica, viene riconosciuta sia nell'ambito dell’istruzione professionale al quarto e quinto anno che in quello dell’istruzione e formazione professionale al terzo anno. Nel triennio gli studenti sono impegnati per 400 ore totali nel percorso di alternanza scuola-lavoro.Per i percorsi IeFP (Istruzione e Formazione Professionale) si parla di stage: alunni e alunne (compiuti i 15 anni) si formano anche in azienda per un totale di 250 ore nei tre anni di corso.

Nel corso degli ultimi anni è stata inoltre sviluppata una documentazione ad hoc, per informare e garantire i nostri alunni, le loro famiglie, i docenti e le aziende.

Consulta Il Regolamento generale di istituto per l'ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

Consulta l'informativa ai nuovi strumenti per la gestione dell'ASL

Consulta La Carta dei diritti e dei doveri delle studentesse e degli studenti in alternanza

Consulta La Guida alla Piattaforma dell'Alternanza del MIUR

 

I NOSTRI PARTNER

GEWISS

VOLVO TRUCKS

FRIGOTECNICA INTERNAZIONALE

 

-->